Centro estivo

Bambini di età compresa fra i 0 e gli 11 anni

CALENDARIO DEL PROGETTO

Le attività inizieranno a partire dal 22 giugno 2020 al 31 luglio 2020

Si svolgeranno dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 8:00 – 16:00 potendo scegliere una frequenza

  • Antimeridiana senza refezione
  • Part time con refezione
  • Full time con refezione

PROGRAMMA SETTIMANA TIPO

Orari
Lunedì – Venerdì
8:00 – 8:45
In base alle iscrizioni verranno creati gruppi stabili con educatori di rifermento. Il nostro personale accoglierà i bambini solo dopo aver misurato la temperatura corporea e riscontrato che non supera i 37,0° (questa regola vale anche per gli accompagnatori). I bambini, suddivisi in gruppi da 5(0/3), 5(3/6) e 7(6/11), avranno un educatore di riferimento che li seguirà per l’intera giornata. Nelle aree comuni si garantirà la distanza tra un gruppo e l’altro, nelle aule si garantirà la distanza fisica.
8:45 – 9:30
Ogni gruppo di bambini provvede al lavaggio delle mani rispettando il proprio turno. Appello e preparazione delle attività in gruppi composti in base alla fasce d’età. All’esterno di ogni aula, così come all’ingresso del centro estivo e davanti all’ingresso delle aree comuni verranno predisposte colonnine con igienizzante mani.
9:30 – 11:45
Attività motorie, ai laboratori espressivi e/o ai giochi all’aperto (secondo turnazione). Organizzeremo in ogni aula e per ogni singolo gruppo botteghe, atelier e laboratori per sperimentare, creare, costruire tutto al ritmo della musica, libri, letture delle mappe di ogni bambino utilizzando i 5 sensi.
11:45 – 12:15
A turno ci rechiamo in bagno per lavare le mani.
12:15 – 14:00
Refezioni interna o/e esterna, distribuzione e somministrazione dei pasti garantendo gruppi distanziati (se occorre anche turnazioni) e igienizzazione dei locali. Ad ogni gruppo verrà assegnato lo stesso spazio e lo stesso tavolo.
14:00 – 14:15
Sempre rispettando i turni andiamo a lavare le mani.
14:15 – 15:15
Giochi all’aperto.
15:15 – 16:00
Uscite scaglionate.

Premessa e finalità

La musica svolge un ruolo fondamentale nella vita dei bambini. Grazie ad essa i bambini sviluppano capacità di introspezione, di comprensione e di comunicazione, alimentando la propria immaginazione e la propria creatività.

La musica influisce positivamente sul cervello, accresce l’intelligenza, la sensibilità e il senso estetico del bambino. Fare musica favorisce il coordinamento motorio, l’attenzione, la concentrazione, il ragionamento logico, la memoria, l’espressione di sé e il pensiero creativo.

La pratica musicale, nella ricca gamma di attività e gioco che offre, arricchisce il percorso di crescita e permette di valorizzare i potenziali dell’innata musicalità appartenente a ciascuna bambino.

Il gioco sonoro invita alla vitalità e all’espressione di sé favorendo,  al tempo stesso, l’interazione con i compagni e le figure adulte di riferimento, potenziando la socializzazione. Ogni nota musicale ha la sua posizione sul pentagramma e affinché si parli di musica e non di rumore è necessario che ciascuna nota sia al posto giusto che, insomma, essa rispetti il distanziamento dalle altre note. Solo così possiamo creare una vera melodia che ci rende gruppo pur restando distanti.

 Questa idea può promuovere, quindi, il rispetto del distanziamento sociale che, attraverso il gioco e la sperimentazione pratica, può diventare una regola condivisa e interiorizzata anche dai bambini appartenenti alla fascia 0-6 anni  ma, al contempo, può rappresentare uno strumento utile al fine di trasmettere la medesima regola ai bambini più grandi.

Le attività saranno scelte in modo da sviluppare un percorso ludico-ricreativo che tenga conto del potenziale creativo e del bisogno di socializzazione innato nei bambini senza però perdere di vista il principio del “distanziamento” visto come condizione per poter svolgere attività ludico-ricreative nella massima sicurezza auspicabile. Le attività includeranno: CANTARE
    • canto di canzoni con testo verbale;
    • canto di canzoni con note musicali;
    • esercizi per lo sviluppo dell’orecchio musicale;
    • momenti di lettura cantata.
FARE RITMO
    • Su canzoni,
    • Su brani musicali ascoltati;
    • A imitazione dell’educatore;
    • A improvvisazione del bambino su un input dato.
DANZARE
    • Esecuzioni di semplici coreografie (Baby dance, grest, balli di gruppo)
    • Animazione di canzoni e brani ascoltati di diversi generi musicali.
ASCOLTARE
    • Suoni naturali e suoni artificiali
    • Giochi che stimolano il riconoscimento delle diverse caratteristiche del suono (altezza, intensità, timbro, durata)
    • Giochi che stimolano a riconoscere i diversi generi musicali;
    • Ascolti di fiabe sonore e loro successiva rappresentazione.
ESPRIMERE
    • Esprimere se stessi e le proprie emozioni attraverso la musica;
    • Sonorizzare racconti;
    • Drammatizzare brani musicali;
    • Interpretare con il corpo brani musicali;
LEGGERE E SCRIVERE
    • leggere le note e i ritmi contenuti in un testo musicale;
    • Realizzare attività scritte finalizzate all’apprendimento della scrittura dei simboli delle note sul pentagramma e a quelli della durata.
INVENTARE
    • Dare spazio alla creatività dei bambini passando da attività guidate e adulto-orientate ad attività semilibere come improvvisazioni melodiche, improvvisazioni ritmiche, attività motorie e attività mimiche.

Prima dell’ingresso, nell’area per i bambini, sarà predisposto:

  • Punto di igienizzazione mani, capi di abbigliamento e scarpe;
  • Controllo della temperatura corporea attraverso l’utilizzo di termo scanner ad infrarossi;
  • Verifica dello stato di salute generale del bambino e del suo accompagnatore chiedendo al genitore/accompagnatore se il bambino ha avuto febbre, tosse, difficoltà respiratorie o è stato male a casa.

L’addetto, indossando apposita mascherina e guanti, misurerà la temperatura corporea per tutti i minori e genitori/accompagnatori. In caso di temperatura superiore a 37.0 °C non sarà consentito l’accesso alla sede e il genitore/accompagnatore sarà informato della necessità di contattare il proprio medico curante. In caso di febbre del genitore/accompagnatore il minore non potrà accedere al servizio. Qualora durante la frequenza al centro i minori dovessero manifestare i sintomi da infezione da COVID-19 (es. tosse, raffreddore, congiuntivite, febbre) saranno momentaneamente isolati e non dovranno recarsi al Pronto Soccorso. Il coordinatore informerà la famiglia e comunicherà tempestivamente tale circostanza all’Agenzia di Tutela della Salute territorialmente competente la quale fornirà le opportune indicazioni. Nel caso di minore positivo al COVID-19, non potrà essere riammesso al centro estivo fino ad avvenuta e piena guarigione certificata secondo i protocolli previsti.

Controllo della temperatura e lo stato di salute generale verrà effettuata anche al personale.

  • Modulo di iscrizione con versamento quota settimanale per intero che non può essere in alcuna circostanza restituita, con allegati copie dei documenti di riconoscimento del genitore o di chi ne fa le veci;
  • autocertificazione attestante lo stato di buona salute del minore;
  • Temperatura corporea inferiore ai 37,0;
  • Patto di Corresponsabilità Centro Estivo e Famiglie.
54321
(0 votes. Average 0 of 5)