Progetti scolastici

Una finestra sul legno

Il progetto didattico-educativo, che svilupperemo durante l’intero anno scolastico avrà come argomento centrale il legno, per stimolare la nostra curiosità e la nostra voglia di scoprire e conoscere. Entrare nel mondo del legno permetterà di esplorare tanti campi di interesse.

    • la storia (l’evoluzione dell’utilizzo del legno, il ciclo della produzione del legno);
    • le scienze (la struttura dell’albero);
    • la geografia (l’ambiente idoneo per la crescita delle piante;
    • l’educazione civica (l’impatto ambientale del disboscamento, l’importanza del riciclo);
    • l’arte (l’utilizzo del materiale naturale nell’arte).

Il legno è stato il primo materiale utilizzato dall’uomo nella Preistoria (fuoco, armi, utensili ecc.) ed è ancora oggi essenziale in numerose applicazioni. È un materiale di notevole consistenza che continua a vivere anche dopo il taglio; infatti si gonfia con l’umidità e il calore, si ritira in inverno producendo crepe.

Per la sua duttilità, l’uomo l’ha impiegato in innumerevoli modi: per realizzare mobili, case, oggetti di uso domestico, ornamentali e ludici, per riscaldarsi e per produrre altri materiali come la carta.

Il progetto educativo verrà suddiviso in due parti:

    • 1° quadrimestre: ottobre – novembre – dicembre – gennaio;
    • 2° quadrimestre: febbraio – marzo –  aprile – maggio.
obiettivi
    • costruire un oggetto in legno (giocattolo, suppellettile, meccanismo, piccolo congegno elettrico, strumenti musicali), anche frutto di lavori collettivi;
    • saper usare un utensile;
    • conoscere le varie fasi di lavorazione del legno (dalla materia prima al prodotto);
    • acquisire un minimo di manualità;
    • acquisire fiducia nelle proprie capacità di realizzazione;
    • saper concretizzare un’idea;
    • creare il presupposto emotivo per un futuro spirito imprenditoriale attraverso il piacere di ideare e costruire;
    • riutilizzo di materiali e prodotti nell’organizzazione familiare e aziendale.
concetti fondamentali
    • manualità, progettazione, creatività;
    • materia prima, risorsa territoriale, prodotto;
    • imprenditorialità rispettosa dell’uomo e dell’ambiente.

Le stagioni

Insieme nelle stagioni: emozioni e sensazioni

Nei primi mesi di scuola, ritroviamo un ambiente coinvolgente che porta nuove risorse per la vita razionale ed emotiva. Con esperienze legate alla curiosità, alla gioia di fare e al piacere di costruire in prima persona, trasformiamo la natura e le stagioni in in opportunità per:

    • provare benessere e riconoscersi attraverso il contatto con il mondo della natura;
    • partecipare personalmente con le proprie abilità;
    • creare un collegamento creativo e valoriale con il contesto ambientale, climatico, biodinamico nel quale viviamo.

Perciò facciamo e sperimentiamo:

    • l’esplorazione, l’osservazione e l’esperienza multisensoriale e creativa dei fenomeni naturali;
    • il gioco, la ricerca le domande su ciò che ci circonda partendo dalle esperienze personali dei bambini;
    • l’ascolto reciproco, la riflessione sulle nostre esperienze, provando a comprendere quelle degli altri;
    • la condivisione, la conversazione, il dialogo e la discussione;
    • la documentazione, fruibile a scuola e in famiglia.
identikit del progetto

Spazi

sezioni, laboratori, salone, giardino, quartiere.

Chi è coinvolto

sono coinvolti tutti i bambini della sezione, le insegnanti

Obiettivi

    • partecipare all’ascolto di racconti e filastrocche con piacere;
    • riconoscere le caratteristiche, i principali segni delle stagioni
    • esplorare, utilizzare materiali naturali in modo personale e creativo;
    • esprimere, rappresentare con il disegno e altre attività manipolative situazioni o fantastiche;
    • provare piacere nel giocare e costruire prodotti collaborativi;
    • riconoscere i sentimenti descritti nelle storie, esprimere le proprie emozioni.

Materiali

Materiali naturali recuperabili in giardino, semi di diverso tipo, essenza di pino e di rosa, bottiglie di plastica, contenitori plastica per alimenti di recupero, cartone, piccolo album, portafoto a fogli, tovaglioli di carta, coperchi di scatola di cartone, pezzo di stoffa cotone idrofilo, borse di tessuto bianco, frutta e verdura di stagione, zucchero a velo, un vecchio lenzuolo bianco, taglieri di plastica o legno, macchina fotografica, stereo.

Strategie

Aiutiamo i bambini a conoscere attraverso il ragionamento e l’esperienza diretta; formulare ipotesi e fare previsioni. lasciamo sempre un tempo disteso per pensare, per riflettere e raccontare le proprie esperienze. facciamo le attività insieme a loro, mostriamo come si fa e lasciamoli liberi di interpretare – tradurre a modo proprio ciò che vedono, sentono, valorizziamo le logiche personali e il contributo di tutti i bambini anche di quelli che sono maggiormente restii a partecipare.

54321
(0 votes. Average 0 of 5)